Capalbio Libri 2012

Capalbio Libri 2012: la sesta edizione

Dal 1° al 12 agosto, ogni sera, a partire dalle ore 19, la presentazione di un libro offrirà interessanti spunti di discussione e di dibattito agli ospiti presenti sul palco e al pubblico.Capalbio Libri 2012 conferma, così, la formula che dal 2007 gli ha permesso di crescere, sperimentando sempre nuove forme per promuovere la lettura. Un format articolato, basato sul ritmo, dove nulla è lasciato al caso.Per il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori, “questa edizione è il frutto di un grande lavoro che dimostra come questa formula funziona e piace al pubblico. Capalbio Libri arricchisce l’offerta culturale estiva che ha ormai acquisito una forte identità caratterizzata dalla qualità e dalla varietà delle proposte, nonché una forte territorialità grazie alla proficua sinergia che l’organizzazione ha saputo creare e mantenere con gli operatori e gli imprenditori del territorio”.

“Capalbio Libri – sottolinea Andrea Zagami, ideatore e direttore di Capalbio Libri– è un laboratorio permanente che tenta di innovare nella promozione dei libri e della lettura, che valorizza il territorio in cui opera grazie ad una forte collaborazione con l’amministrazione comunale e con gli operatori economici locali”.

Anche quest’anno sarà Marta Mondelli, giovane attrice italiana, che vive e lavora negli Stati Uniti, a fare da collante ai vari momenti delle serate, presentando autori e ospiti e dando la parola a musica e musicisti, selezionati per l’occasione dal maestro Massimo Nunzi.

Capalbio Libri guarda anche all’innovazione, e per questo Marta Mondelli leggerà brani tratti dai libri presentati direttamente dal biblet, l’ebook reader di Telecom Italia, che esalta il piacere della lettura con un sistema di fruizione facile ed economico. Con uno sguardo sempre attento al rispetto dell’ambiente, Capalbio Libri offre, inoltre, in collaborazione con Enel, Renault e l’amministrazione comunale, un servizio navetta a impatto zero per accompagnare autori, ospiti e pubblico fino a piazza Magenta, cuore del borgo cittadino, grazie alle auto 100% elettriche messe a disposizione da Renault.

Lettura e scrittura s’incontrano in Capalbio Libri nella ricerca di una grafica nuova e originale. Nel 2010, il progetto grafico di Capalbio Libri ha vinto il Premio Fof- Festival of Festivals, per aver saputo coniugare in modo efficace immagine e slogan. Quest’anno, Capalbio Libri presenta una nuova illustrazione realizzata utilizzando ritagli delle pagine dei libri presentati in piazza Magenta, che racchiude l’essenza di tutta la manifestazione: amore per i libri e legame con il territorio.

Il legame con il territorio è un elemento imprescindibile di Capalbio Libri che punta a valorizzare ogni anno le eccellenze enogastronomiche del luogo. Sono partner di questa sesta edizione della manifestazione alcune delle migliori aziende locali quali Cantina Monteverro, Clivio degli Ulivi, Il Cerchio, Poggio Tutto il Mondo, Terre di Capalbio, Jacobelli Liquori, l’Azienda vinicola Pianese, Tenuta Monteti.

Cifra ormai caratteristica di Capalbio Libri è la conversazione costante fra musica e testo scritto. E proprio la musica conferma il suo ruolo fondamentale in questa sesta edizione. Massimo Nunzi, arrangiatore e trombettista, accenderà le serate nel borgo medievale di Capalbio presentando una schiera di straordinari talenti.

A Capalbio Libri 2012, si parlerà di economia e di sfide globali il 1° agosto con Myrta Merlino, autrice de “L’aria che tira” (Sperling & Kupfer), e il 2 agosto con Gianluca Comin e Donato Speroni, autori di “2030. La tempesta perfetta” (Rizzoli); di politica e di stringente attualità, sempre il 1° agosto, alle 21.30, con Matteo Renzi (“Stil Novo”, ed. Rizzoli), il 3 agosto con Paola Concia che si mette a nudo ne “La vera storia dei miei capelli bianchi” (Mondadori) e il 9 agosto con Marina Valensise e il suo “Il sole sorge a sud” (Marsilio).

Il 5 agosto, ci sarà spazio anche per avventure e sogni raccontati in prima persona da Federico Grom e Guido Martinetti in “Grom. Storia di un’amicizia, qualche gelato e molti fiori” (Bompiani). E poi, ancora, la storia recente: il 4 agosto, con il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso e il suo “Liberi tutti” (Sperling&Kupfer), il 10 agosto con Gennaro Sangiuliano, autore di “Scacco allo Zar” (Mondadori), l’11 agosto con Giuseppe Di Piazza e “I quattro canti di Palermo” (Bompiani). Non mancherà, ovviamente, la narrativa con una carrellata di opere a partire dal 6 agosto con Ilaria d’Amico che presenta “Dove io non sono” (Bompiani). Il 7 agosto, Alessandra Arachi è sul palco con “Coriandoli nel deserto” (Feltrinelli); l’8 agosto è la volta di Sergio Garufi autore de “Il nome giusto” (Ponte alle Grazie). Il12 agosto, chiude la rassegna Mirella Serri, autrice di “Sorvegliati Speciali. Gli intellettuali spiati dai gendarmi (1945-1980)” (Longanesi), una precisa ricostruzione di sorvegliati e sorveglianti finora sconosciuta.

Il 7 agosto, inoltre, alle 21.30 si aprirà una finestra su “On the road”, (24 Ore Cultura), volume narrativo-fotografico sugli anni del boom economico visto attraverso l’evoluzione delle stazioni di servizio eni.Fra gli ospiti invitati a dialogare con gli autori: Massimo Mucchetti, Antonio Mastrapasqua, Chicco Testa, Denise Pardo, Mauro Tedeschini, Enrico Giovannini, Andrea Purgatori, Irene Tinagli, Umberto Brindani, Myrta Merlino, Fernando Antonio Andreini, Andrea Golino, Sergio Rizzo, Simona Izzo, Mario Pirani, Alessandra Carini, Daniele Protti, Giuseppe Marchetti Tricamo, Grazia Attili, Teresa Ciabatti, Pierluigi Battista, Domenico Arcuri, Enzo Golino, Marco Rizzo, Bruno Manfellotto, Lucrezia Lante della Rovere, Giancarlo Santalmassi, Claudio Petruccioli e Aldo Tortorella.